Montefino

Movimento acqua, in Laboratori criticità

"Ai Laboratori del Gran Sasso, classificati come 'Impianto a Rischio di Incidente Rilevante' per la presenza di 2.300 tonnellate di sostanze pericolose, da oltre 10 anni vi è una violazione sistematica della Direttiva Seveso che riguarda i principali documenti sulla prevenzione e gestione dei rischi". Lo affermano gli attivisti della 'Mobilitazione per l'Acqua del Gran Sasso', secondo cui "i documenti parlano chiaro: il Rapporto di Sicurezza, il Piano di Emergenza Interno e il Piano di Emergenza Esterno, al nostro accesso del 22 gennaio scorso, sono risultati o scaduti da anni o addirittura mai approvati". Sottolineando che ci sono anche "altre non conformità che i Laboratori dovranno risolvere nei prossimi mesi e una ulteriore violazione passibile di sanzione", gli ambientalisti spiegano che le criticità sono emerse "in maniera incontrovertibile" dai documenti raccolti in un accesso agli atti al Comando regionale dei Vigili del Fuoco.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie